BENVENUTI AL MUSEO DELLA NAVIGAZIONE FLUVIALE

Percorrendo la strada statale n. 16, in direzione di Padova o Monselice, si attraversa il paese di Battaglia Terme. Delimitata ad ovest dai Colli Euganei e ad est da un intreccio di corsi d’acqua che portano al mare, la cittadina si sviluppa lungo le rive dell’omonimo canale realizzato dai Padovani nel XIII secolo. Tutto a Battaglia è da sempre collegato ed in relazione con l’acqua. È stata, per secoli, al centro di una fitta rete di traffici e commerci che l’hanno resa un importante porto fluviale; il suo canale è stato solcato dai grandi burchi carichi di masegni (trachite) e granaglie destinati ai porti di Venezia e della laguna. L’acqua ha inoltre fornito l’energia necessaria per il funzionamento dei mulini, delle seghe, dei magli e dei folli della cartiera, i quali hanno reso Battaglia un importante e dinamico centro artigianale.

Testimonianza di questa secolare vocazione industriale è il Museo Civico della Navigazione Fluviale. Situato al limite della Riviera Ortazzo, esso costituisce un unicum nel suo genere in quanto raccoglie al suo interno storie, materiali e ricordi di vita vissuta attraverso i quali si possono riscoprire tradizioni, pratiche e attività di un recente passato che non deve essere dimenticato.

STORIA DEL MUSEO DELLA NAVIGAZIONE FLUVIALE

I fiumi e i canali furono utilizzati, fin dall’antichità, come le naturali e più sicure vie di comunicazione per il trasporto delle merci e dei passeggeri. In particolare, nel Veneto, la fitta rete fluviale influenzò lo sviluppo delle relazioni sociali ed economiche, favorito da una vasta ed evoluta varietà di imbarcazioni…

STORIA DELLA NAVIGAZIONE FLUVIALE

I fiumi e i canali furono utilizzati, fin dall’antichità, come le naturali e più sicure vie di comunicazione per il trasporto delle merci e dei passeggeri. In particolare, nel Veneto, la fitta rete fluviale influenzò lo sviluppo delle relazioni sociali ed economiche, favorito da una vasta ed evoluta varietà di imbarcazioni.

PERCORSO MUSEALE ESTERNO

Nel cortile esterno del Museo sono esposti fèri (ancore), argani, motori e brìcole (pali da ormeggio o per delimitare i passaggi fluviali). Con una breve passeggiata, il visitatore può raggiungere un altro punto d’interesse collegato al Museo nei pressi del Castello Catajo: la conca di navigazione.

PERCORSO MUSEALE INTERNO

La sezione illustra le parti delle imbarcazioni, i vari tipi per il trasporto delle merci e delle persone e le caratteristiche costruttive. Di particolare interesse sono i modelli in scala del burcio “Lina”, uno degli ultimi barconi di questo tipo funzionanti, e della sezione maestra di un burcio padovano, il tipo di barca diffuso nel Veneto e simbolo della navigazione fluviale. 

News

Novità, Iniziative, Eventi al Museo della Navigazione Fluviale Battaglia Terme
News

Vota il Museo – Luogo del Cuore FAI

    Il MUSEO DEI BARCARI (MUBA), ha l’opportunità di concorrere alla candidatura Luogo del Cuore FAI 2018 organizzata dal FAI – Fondo Italiano per l’ambiente per individuare i siti da salvaguardare e valorizzare. L’obiettivo è Leggi tutto…

Rimani in contatto - Keep in touch

GENTILE VISITATORE, SE DESIDERI LASCIARCI UN MESSAGGIO O UNA RICHIESTA DI INFORMAZIONE COMPILA IL MODULO SOTTOSTANTE, SARAI RICONTATTATO AL PIÙ PRESTO!

INDIRIZZO/ADDRESS:

Via Ortazzo, 63 - 35041 - Battaglia Terme (PD)
CONTATTI/CONTACTS:
+39 049 525 170
+39 330 862 154
info@museonavigazione.eu

Contatti

Clicca sul banner
per aiutarci e votare anche tu.