Curiosità: le barche e i santi

Pubblicato da museonavigazione il

Bragozzo chioggiotto esposto al Museo Civico della Navigazione Fluviale.

I barcari erano soliti decorare la loro barca, non solo disegnandole gli occhi e dando loro un nome (spesso quello della madre del barcaro), ma anche disegnando, spesso sulle vele o a prua, immagini di santi ed ànzolì (Angeli).

Queste immagini, prima del loro scopo estetico, venivano rappresentate allo scopo di ottenere la protezione dei Santi dai pericoli derivanti delle acque, tanto che sovente le Santità dipinte erano quelle degli stessi Santi Patroni della città d’origine del burcio o del paron (proprietario).

San Giovanni Nepomuceno è un santo molto venerato dai barcari di Battaglia Terme. Non è il santo patrono del Paese ma è il santo protettore dei barcari e delle acque e la sua statua è posizionata in prossimità del Canale Battaglia, di fianco al Ponte dei scaìni (degli scalini).

Il santo era il confessore della Regina Giovanna di Baviera, moglie del Re di Boemia, Venceslao IV, il quale, convinto dell’infedeltà della moglie, chiese a San Giovanni Nepomuceno di rivelare quanto detto in confessionale. Non volendo violare il segreto della confessione egli fu gettato nel fiume Moldava dove morì per annegamento nel 1383.

Statua San Giovanni Nepomuceno a Battaglia Terme.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com